Lo Sri Lanka deve essere continuamente monitorato – Nazioni Unite

0

Il Commissario dei Diritti Umani delle Nazioni Unite raccomanda l’ONU e ai paesi membri dell’Unione, che i diritti umani e gli altri diritti in Sri Lanka devono essere continuamente controllati e che venga fornito sostegno al paese.

Zeid bin Ra’ad Al Hussein, il commissario dei “diritti umani”, presenta un rapporto all’Unione, nel quale chiede se le decisioni prese sui diritti umani dall’UNO il 30 gennaio 2017 sono state effettuate.

La prima versione di questa relazione è stata pubblicata il 03 marzo 2017. In questo rapporto, si trovano le raccomandazioni suddivise singolarmente per lo Sri Lanka, le Nazioni Unite e dei suoi paesi membri.

Le raccomandazioni per le Nazioni Unite:

Per ottenere una giustizia mutevole, lo Sri Lanka deve continuare a essere sostenuto dalla tecnologia e dal denaro.

Quando viene presenta una richiesta di formazione continua o di scambi di informazione da parte delle forze dell’ordine e dall’esercito dello Sri Lanka, deve essere effettuata un’ispezione rigorosa sul motivo di queste richieste.

Allo stesso tempo, le raccomandazioni per i paesi membri:

L’ONU deve tenere sott’occhio lo stretto contatto con il governo dello Sri Lanka e il progresso del paese.

I responsabili delle torture, delle scomparsa e della guerra devono essere ricercati in tutto il mondo e devono essere puniti penalmente.

La soluzione dell’anno precedente contro la violazione dei diritti umani, prevede l’assunzione di responsabilità e l’unione con il popolo dello Sri Lanka, che lotta per la giustizia.

 

Fonte: http://www.pathivu.com/?p=109981

Fonte immagine http://www.pathivu.com/app/uploads/2016/06/zeid-raad-al-hussein-400-seithy.jpg

Share.

Comments are closed.