La vera storia di “Maavilaaru”

0

Nel distretto Thirukoonamalai nel territorio Icchilamparru, per parecchio tempo il governo Sri Lankese non aveva servito l’acqua potabile. Per questo motivo i cittadini Tamil del Maavilaaru, sempre del Thirukoonamalai, chiusero la via dell’acqua impotabile che usavano per la coltivazione, che passa verso la località Singalese.

Per questo motivo contro il governo Sri Lankese cercò di combattere contro le tigri della liberazione del Tamil Eelam.
Dopo una riunione con il terzo paese Norvegia, decisero di aprire la via dell’acqua impotabile nelle direzioni delle località Singalesi.

Di seguito il governo Sri Lankese attaccò contro le tigri della liberazione del Tamil Eelam, così presero sotto il loro controllo anche la località Maavilaaru, che era nelle mani delle tigri della liberazione del Tamil Eelam.

Quando una delle due parti porta a dei momenti critici, mentre sono sotto il controllo del contratto della pace, oppure quando superano le condizioni, il paese che viene scelto come testimone ha il dovere di intervenire nelle situazioni critiche e renderle pubbliche. Allo stesso modo, quando il governo Sri Lankese causa dei momenti critici contro gli abitanti Tamil, la Norvegia e il diritto dell’uomo hanno il dovere di informare il mondo al riguardo.

Di mezzo le tigri della liberazione del Tamil Eelam si sono riunite con il governo di Makinda Rajabaksha a Ginevra in Svizzera. Però, Makinda Rajabaksha, senza rispettare le condizioni, continuò a torturare la gente Tamil.

Il febbraio del 2008 il governo Sri Lankese annunciò che volle ritirarsi dal contratto della libertà e che volle continuare a guerreggiare. Ma le tigri della liberazione del Tamil Eelam per non vollero proseguire nella strada del governo Sri Lankese. Inoltre le tigri della liberazione del Tamil Eelam dissero alla Norvegia di dire al governo Sri Lankese di fermare la lotta e di tornare al parlamento della libertà con loro. Il governo Sri Lankese sta ancora asserendo che quei problemi riguardano il loro paese. Però si può notare che nelle scene violente ci sono sempre due razze.

Osservate le loro armi: C.S per aerei bombardamenti, M. I ventiquattro, Super Sonic, Kipir, Mic 27, Multicanali, eccetera. Usando queste armi il governo Sri Lankese massacra e uccide parecchi Tamil. Durante una forte guerra furono gettate 85.000 bombe. Quando si verificano situazioni critiche, solo le tigri della liberazione del Tamil Eelam proteggono la povera gente Tamil.

Infine la popolazione Tamil si è resa conto che solo Le Tigri di Liberazione Tamil riescono e riusciranno a proteggere il Tamil Eelam e i cittadini Tamil.

Share.

Comments are closed.