Colonialismo

0

Conquista del terreno tamil dal governo Sri lankese(colonialismo)

Da diversi anni il terreno dello Sri Lanka nord-orientale fu solamente della popolazione Tamil. Durante tutti questi anni, in queste zone visse solamente il popolo Tamil. Il potere Sri Lankese pianificò diversi progetti per far sì che la quantità della popolazione Tamil diminuisse. I Tamil dovettero spostarsi continuamente, senza avere una località fissa per la loro vita. Dal 1927 iniziarono i lavori riferiti al loro schema. Le loro terre furono rubate dal governo Sri Lankese. Inoltre i nomi delle località Tamil furono sostituiti in nomi Singalesi. Questo fatto avvenne nel 1950.

Alcune zone che conquistarono e alcune località che furono cambiati i nomi sono:
– Il centro abitato “Paddippalai” fu modificato in “Kalloia”.
– Nel cantone “Thirukonamalai” la zona “Allai”, “Kandalai” e “Pankulam” furono sostituite in “Moravava”.
– Nel paese “Vavunia” nel 1936 acquistarono le località “Pavatkulam”, “Utkulam” e “Ulukkulam”; inoltre rubarono un territorio da “Madukandai” fino a “Maamadu”.
– Nel 1964 il paese “Manalaaru” fu sostituito in “Velioia” per dividere nord ed est in due parti.
In questa superficie vennero ad abitare oltre a 1000 Singalesi prigionieri. Ora neanche una persona Tamil può passare da quel passaggio.
Il territorio come “Tennaimaravadi”, “Kumbakarnamalai” e “Patavitkulam”, fu distrutto. Da quel periodo i Tamil incominciarono un’apertura per la loro esistenza.
Share.

Comments are closed.