Mullivaikkal – 18 Maggio: 10° ANNO di commemorazione

0

Abbiamo raggiunto il decimo anno dopo il grande massacro della comunità tamil a Mullivaikkal (18 maggio 2009).

Nonostante, in tutti questi anni, la popolazione tamil abbia continuato a chiedere giustizia al governo dello Sri Lanka e ai paesi internazionali, non si ha ancora avuto alcuna risposta.

Tenendo conto di questa situazione, come passo successivo, l’organizzazione dei giovani tamil della Svizzera ha deciso di rivolgersi direttamente ai cittadini della Svizzera. Questo è stato svolto attraverso la sensibilizzazione sull’importanza della giornata e mostrando, grazie a piccole illustrazioni, la sofferenza delle vittime.

La sensibilizzazione organizzata sulla piazza adiacente alla stazione di Berna, s’intitolava: ” lets lamp 1000 candles”.

Questo evento si è svolto in serata dalle 19.00 alle 21.00.

Lo scopo era quello di commemorare i civili innoncenti, che sono stati massacrati durante la fase finale della guerra e di far risaltare agli occhi di tutti, i crimini contro l’umanità e i crimini di guerra subiti dal popolo tamil.

Grazie alla partecipazione di tutti i passanti, si è riusciti nell’intento di accendere le 1000 candele in onore delle persone uccise e disperse, che secondo il vescovo di Mannar sono più di 146000 persone i dispersi.

La sensibilizzazione è stata effettuata, attraverso la distribuzione di volantini in Lingua tedesca e la distribuzione di una bottiglia d’acqua, con la scritta ” voi vi siete dissetati, chi disseta la nostra richiesta di giustizia?”

Questa frase simboleggia le migliaia d’ingiustizie che la popolazione tamil sull’isola dello Sri Lanka sta subendo fino ad oggi, senza nessun riscontro nel fermarle.

Le ingiustizie sono le seguenti:

Migliaia di dispersi, fino ad ora nessuna inchiesta attiva nel cercarli.
Tamil che vengono sempre più deprivati del loro terreno.
Regioni tamil, vengono sempre più colonizzati da militari e ripopolati con persone singalesi.
Trasformazioni di centri culturali tamil in singalesi.
Uso di bombe che furono precedentemente proibite durante la fase concitante finale della guerra civile.
Distruzione in massa, genocidio, del popolo tamil.

Come simbolo di questa giornata, sono stati stampati dei francobolli commemorativi del genocidio.

Attraverso questa azione pacifica, chiediamo alla comunità internazionale di riportare luce nella comunità Tamil, investigando tutti questi crimini e dando una risposta a tutte le domande, che rimangono aperte da più di 10 anni.

Share.

Comments are closed.