A kilinocchi prigioni mai viste fino ad ora

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

A kilinocchi e nelle zone circostanti, le case lasciate libere dai profughi attualmente sono usate come prigioni per ragazze e vedove, di età compresa tra i 15-35 anni. Le persone che scappano nelle zone del governo vengono rapinate ed anche arrestate accusandoli di qualcosa di falso, dopo di che vengono portati in queste casette.

Appena arrivati a casa, i soldati del governo spogliano le ragazze e i ragazzi Tamil arrestati. Legano i civili alle gambe e alle mani, in questo modo loro non possono scappare. Essendo nude i civili non scappano e chi scappa viene subito avvistato e catturato.

I ragazzi vengono portati in una camera mentre le ragazze in un’altra camera(casa). A loro viene dato giusto un pasto al giorno. Non possono mai slegarsi, devono andare cosi anche in bagno, che ingiustizia e che tortura.

Non hanno nessun medicamento, quindi ogni giorno vengono punte da molte zanzare e rischiano anche di morire a causa dell’igiene scarsa.

Le ragazze soprattutto subiscono torture indescrivibili. I soldati che combattono usano loro come oggetti usa e getta, le molestano,… .

Alcuni singalesi, si trovano attualmente a Kilinocchi per cucinare al governo, queste notizie infatti sono state proprio rilasciate da loro che non potevano più stare a guardare queste torture e ingiustizie.

Questi cuochi singalesi hanno chiesto di far vedere alcune fotografie inguardabili al mondo, in modo da poter far notare l’ingiustizia che sta subendo il popolo tamil in Sri Lanka.

 

 

 

Share.

Comments are closed.