Cambia il governo, ma non i militari. Ananthi fermata nuovamente

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Il ministro delle province del nord, Ananthi Sasitharan, si stava recando al tempio di Amman, che si situa nella zona di Palali, per celebrare la ricorrenza religiosa “Panguni thinkal”.

Durante il percorso, i militari, situati alle zone di controllo, l’ hanno rimandata indietro, senza farla accedere alla zona dove si situa il tempio. Questo è stato fatto, perché volevano impedire, che informazioni riguardanti la zona ancora controllata dai militari, possano fuoriuscire.

Inizialmente si era ribadito, che i fedeli, potevano recarsi senza nessun problema. Il primo gruppo, nella quale faceva parte il ministro Vijakala Makeswaran, è stato lasciato passare.

Poi è giunta Ananthi, dopo averla perquisita le è stato chiesto di lasciare al punto di controllo la macchina fotografica e il cellulare, come spiegazione è stato detto che è per la sicurezza e non far diffondere foto e video della zona ancora sotto stretta sorveglianza, controllo da parte delle truppe governative. 

A questo Ananthi ha risposto, che è disposta a lasciare la macchina fotografica, ma non il telefono, poiché è un ministro e le serve per comunicare e anche per una questione di privacy e sicurezza.

Di seguito a questo è cominciato uno scambio di opinioni, al quale le truppe hanno circondato il veicolo con il quale viaggiava. Ananthi è riuscita a partire e ritornare indietro solo grazie all’intervento della polizia.

Il primo ministro, che è riuscita ad entrare nella zona ha fatto delle foto che ha poi reso pubbliche.

Fonte: http://www.pathivu.com/news/39011/57//d,article_full.aspx

Share.

Comments are closed.