Ex-LTTE donna ritornata dalla Francia sfugge all’attentato a Vanni

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Un gruppo di assalitori  che si ritiene appartenga a una squadra di sorveglianza dei militari dello Sri Lanka ha tentato la notte del mercoledì, di assassinare la 41 enne Baheerathy Murukesu, che era stata arrestata all’inizio di questo mese all’aereoporto di Colombo e più tardi rilasciata su cauzione con la restrizione di lasciare l’isola.

La squadra di due membri, che era in attesa all’esterno della sua casa a Ka’ndaava’lai in Mullaiththeevu, ha seguito la signora Baheerathy e l’ha colpita con la moto.  Baheerathy è stata gettata via, ma è sopravvissuta all’attentato. Era stata arrestata dal “Dipartimento dell’investigazione dei terroristi” all’inizio di questo mese durante la visita ai famigliari nelle vacanze  dalla Francia. Baheerathy è stata a capo di un’ala navale dei Tigri del mare dell’LTTE tra il 1997 e il 2000 e ha lasciato l’isola nel 2005, aveva dichiarato in precedenza la polizia SL.

L’incidente ha avuto luogo la notte del mercoledì quando Baheerathy stava andando a comprare del pane in un negozio nelle vicinanze.

Gli abitanti del villaggio, accorsi al luogo dell’attacco hanno ammesso Baheerathy all’ospedale. 

La famiglia della signora Baheerathy  aveva precedentemente reclamato la continua presenza dei militari SL all’esterno della casa  e il tormento successivo all’assicurazione al rilascio di Baheerathy.

Secondo l’ordine del tribunale dello Sri Lanka, la signora Baheerathy è sotto la restrizione di lasciare l’isola fino al termine delle procedure “legali”.

Lo scorso mese era in visita dai suoi genitori con la figlia di 8 anni. 

La SL TID ha anche accusato che suo marito, che vive a Parigi, aveva legami con l’LTTE.

Fonte:http://www.tamilnet.com/art.html?catid=13&artid=37701

Share.

Comments are closed.