Le persone che abbandonano il distretto di Vanni vengono torturate

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Le persone che abbandonano il distretto di Vanni e raggiungono Kilinocchi vengono torturate, in alcuni casi fino alla morte dai militari del governo.

I militari separano li bambini, le ragazze, i ragazzi, le donne e gli uomini in posti diversi, dopodichè gli torturano. Le donne e le ragazze vengono molestate, i militari abusano di questi per soddisfare i loro bisogni anche contro voglia di questi.

I giovani e gli uomini vengono massacrati ed uccisi, poiché sono considerati terroristi.

Gli uomini anche se sentono le voci di alcune donne( magari loro moglie e figlie) che si oppongono a rapporti con i militari non possono farci nulla perché se vanno in aiuto i miltari cominciano ad aprire il fuoco a caso senza guardare chi colpiscono. I bambini vengono uccisi senza chiedere niente, oppure gli fanno fare delle cose estreme. Gli usano come schiavi, senza tener conto della loro età.

Quando il rappresentante dell’ O.N.U. è andato a visitare questo posto una mamma ha ribadito che non ha più nessuna notizia di suo figlio adolescente che era venuto con lei fino al controllo dei militari. I militari lo hanno preso e portato via, ma quando questa madre chiede notizia del proprio figlio viene molestata e torturata. I militari quando lei diceva queste cose l’hanno guardata talmente male che lei è scappata via dalla paura di morire.

Questa è una delle moltissime ingiustizie che il popolo Tamil sta provando in Sri Lanka assieme alla mancanza di cibo e medicine. Mancano le risorse fondamentali per sopravvivere. Il mondo estero deve aiutare immediatamente questo popolo.

Share.

Comments are closed.