L’Onu dichiara 1500 morti e 3350 feriti all’ interno delle zone di sicurezza

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Dopo il 13 marzo 2009( Data dell’ultimo conteggio dei morti da parte delle nazioni unite) l’ospedale, che si trova all’interno delle zone sicure, ha registrato un numero di ricoveri record! 599 civili uccisi e 3350 feriti accertati. Tuttavia il numero effettivo di civili uccisi 1500 potrebbe essere superato di molto ha detto il funzionari dell’ospedale di Vanni. Questo è dovuto perché molte persone, non avendo possibilità di trasportare, bruciano o seppelliscono  i cadaveri dei loro parenti per strada, così a noi non ci perviene il numero esatto di morti.

Le truppe del governo del governo dello Sri Lanka(SLA) sono stazionati a soli 800 metri dall’ospedale, ma anche in altre parti ravvicinate alla zona di sicurezza si trovano altre truppe del governo ad appena 1-1.5 Km da questa area dicono le fonti mediche.

Il bilancio degli ultimi 3 giorni fino a venerdì mezzogiorno è di:

mercoledì: 50 morti e 296 feriti
Giovedì: 52 morti e 315 feriti
Venerdì: 15 morti e 50 feriti

Nel solo mese di marzo 3950 feriti sono stati trasportati, tramite la Croce rossa internazionale( ICRC), all’ospedale di Trinkomalai.

Share.

Comments are closed.