Giorno degli Eroi – Maveerar naal 2012

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Non possiamo mai immaginarci di quanto sia enorme il mondo in cui stiamo trascorrendo la nostra vita: così grande e pieno di amore, emozioni, sentimenti, natura, ricchezze, cultura, tecnologie,… Il nostro pianeta è colorato e animato. Purtroppo come si dice nella maggior parte delle volte, non esiste il nero (senza luce) e nemmeno il bianco (troppa luce), così come è impossibile avere una realtà perfetta (senza dolore) o imperfetta (senza amore): dove c’è il bene, c’è anche il male.

Infatti, sono numerose le famiglie che hanno perso i propri figli, fratelli, sorelle, genitori e amici durante la guerra. Varie nazioni hanno combattuto per avere una giustizia. E durante una lotta molte anime hanno abbandonato la propria vita, per donare le proprie forze e ingegni alla propria patria.

Ogni anno contiene il mese novembre. Ogni volta che arriva novembre, si raggiunge anche quel giorno, quel giorno sostanzioso: il 27, il Maveerar naal (Giorno degli Eroi). Infatti, il 27 novembre di ogni anno la comunità tamil si ferma un attimo per ricordare ogni singolo soffio vitale che ha lasciato la propria esistenza, durante la lotta armata.


Perché il 27 novembre?
Tutto incominciò il 27 novembre del 1982, quando una delle squadre appartenenti alle Tigridi Liberazione del Tamil (LTTE), perse la sua prima vittima, chiamato Shankar. Da quelmomento in poi migliaia e migliaia di uomini e donne morirono, per garantire una vita sicura,rispettosa e normale come fanno oggi tutti i cittadini.

Una comunità indistruttibile e indimenticabile, la quale è diffusa in tutto l l’universo, masolo per loro non esiste un limite per il dolore e devono subire così tanto, tanto quanto finoa trasformare la loro patria in un cimitero. Quante madri hanno donato i propri figli percombattere, per riavere la loro patria? Quante anime hanno dovuto perdere la propria vita,mentre combattevano per riconquistare la loro terra?

Anche loro stanno attendo fino ad arrivare ad una fine simile a quella di una favola, cioè “..evissero tutti felici e contenti..”. Arriverà anche quel giorno, e continueremo, continueremofino a raggiungere quel traguardo, fino a portare a termine l’emissione iniziata da tutti iguerrieri.

Quest’anno ci siamo avvicinati a questa preziosa giornata e in quasi tutti gli Stati siricorderà l’ onore e il coraggio di ogni vittima, che ha subito sofferenze durante ilcombattimento.

In svizzera questa giornata avrà luogo a Friborgo, al Forum Fribourg, il 27 novembre(martedì) dove si riunirà tutta lapopolazione appartenente alla comunità tamil, per lasciarsprofondare le proprie gocce di pianto e ringraziare i nostri grandi eroi. Normalmente si radunano attorno alle 8000-9000 persone. Questo giorno è preceduto dalla settimana dedicata loro, dal 21 al 27 novembre. Le commemorazioni culminano dal 25 al 27 novembre.

Share.

Comments are closed.