Sri Lanka: generale anti Tamil annuncia sua candiatura

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
NEW DELHI – Il generale Sarath Fonseka, che ha guidato l’esercito dello Sri Lanka alla vittoria contro i ribelli delle Tigri Tamil, ha formalmente annunciato stamattina in conferenza stampa a Colombo la sua candidatura alle prossime elezioni presidenziali convocate per il 26 gennaio, due anni prima della scadenza prevista.

Fonseka se la vedrà con l’attuale presidente Mahinda Rajapaksa, che ha deciso di anticipare le elezioni sfruttando l’onda lunga della vittoria sui Tamil che entrambi i contendenti alla presidenza cingalese, rivendicano.

Fonseka ha detto in conferenza stampa che lui sarà il riferimento elettorale dei partiti di opposizione e che se dovesse venire eletto, si batterà per una battaglia democratica nel paese che porti ad un cambio costituzionale con un maggiore potere al parlamento e minore al presidente. Fonseka accusa il suo avversario, e attuale presidente, di gestire lo Sri Lanka come un affare di famiglia, mettendo in diversi posti governativi suoi familiari.

Il generale, che si è dimesso all’inizio del mese in polemica anche per la riduzione della sua scorta, ha anche accusato Rajapaksa di non aver mantenuto le promesse sui civili Tamil e ha respinto le accuse del presidente di voler fare un colpo di stato. „Sono pronto – ha detto il generale – a sottopormi al giudizio di un tribunale internazionale di guerra“.

Share.

Comments are closed.