Sri Lanka, reporter Tamil, condannato a venti anni di carcere, forse libero domani

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

JS Tissainayagam era stato arrestato nel 2008 con l’accusa di incitamento alla violenza e sostegno alle Tigri.

JS Tissainayagam, il giornalista Tamil arrestato nel 2008 e condannato a venti anni di carcere, potrebbe essere liberato domani. Lo ha reso noto il suo avvocato. Tissainayagam era stato incarcerato con l’accusa di incitamento alla violenza, a causa dei suoi articoli, e di ricevere fondi da parte delle Tigri Tamil.

 

Il legale ha inoltre raccontato che una corte aveva ordinato al giornalista di consegnare il passaporto e pagare una cauzione pari a cinquecento dollari. Il caso del reporter Tamil ha ricevuto grande attenzione da parte dei gruppi locali e internazionali che si battono per il rispetto dei diritti umani, tra cui quello di un’informazione libera.

Tissainayagam, che era stato ritenuto colpevole di creare disarmonia nel Paese, era stato inserito nel gruppo dei giornalisti, elogiati lo scorso maggio dal presidente statunitense Barack Obama, come esempi emblematici di reporter improgionati per il loro lavoro.

Share.

Comments are closed.